nuova opportunità
 
vincere al lotto
 
  Home
  => AQUILONI A PASSO 30
  => ambo secco
  => armonia triplare 1 parte
  => armonia triplare 2 parte
  => l'estratto mensile
  => I misteri del lotto svelati
  => Fedele Davenal:l'ambo costante
  => I figure
  => I figure 2 parte
  => Il medio triplare
  => il gioco delle ambate
  Contatti
  Guestbook
Il medio triplare

Arar : Il medio triplare

Si tratta di un metodo razionale molto utile, che da allo studioso il mezzo per pervenire alla figura estraenda ristretta in tripla. Arar non si è allontanato dalla Cabala classica e si è servito, come mezzo delle sue ricerche, delle operazioni a base di Piramidi col fuori 9. Assodato questo principio è andato alla ricerca delle chiavi proporzionali in figura di 9. Ha scelto, come base, la chiave proporzionale, cioè la chiave di divisione, volgarmente detta chiave di spacco, che divide in due parti i novanta numeri, e cioè 45. Per rendere apprezzabile il suo lavoro ha ritenuto indispensabile utilizzare il rovescio della magica chiave e cioè 54. Quindi le due chiavi 45 e 54 sono parte integrante delle operazioni per la estraenda tripla.

Modo d’operare:

Ecco come si riduce in tripla la figura estraenda:

Si prende l’ultimo numero sortito della figura che si desidera e lo si colloca a fianco della data della sua sortita; quindi si aggiunge la data dell’estrazione futura in cui si crede debba avvenire l’evoluzione della figura che si desidera. Ottenuta la cifra composta di tre numeri (cioè i giorni delle estrazioni e l’ultimo numero sortito della figura che si desidera), la si trascrive due volte. Ad una si mette la chiave 45 ed all’altra la chiave 54 e si procede alle due somme, che poi si piramidano col fuori nove .Le due cuspidi si sviluppano in tripla di decina, dove avverrà l’evoluzione dell’estraenda figura.

Prendiamo ad esempio la figura di 1. Il 30 gennaio 1926 l’ultimo numero sortito in figura di 1 è stato il 28. Quindi si fa la prova per le due estrazioni successive. Andiamo direttamente all’estrazione del 13 febbraio dato che in quella del 6 febbraio non si ebbe riscontro.

Prima data 30 gennaio – ultimo estratto in figura di 1: 28 – seconda data 13 febbraio:

30 28 13 30 28 13

prima chiave 45 seconda chiave 54

Piramide 1 

Piramide 2

302858 

 302867

32144

 32154

5358

 5369

884

 896

73

 86

1

 5

sviluppati in tripla danno:

1 4 7 2 5 8

Le combinazioni possibili per la prima tripla sono: 14 – 17 – 41 – 47 – 71 – 74 –11 – 44 – 77. Di queste si sceglieranno solo i numeri in figura di uno e cioè: nessuno.

Le combinazioni possibili per la seconda tripla sono: 25 – 28 – 52 – 58 – 82 – 85 – 22 – 55 – 88. I numeri in figura di uno sono: 28 82 – 55. Difatti il 13 febbraio sortì l’ambo 2855 sulla stessa ruota di Napoli. E’ stato riportato un esempio che serve a spiegare chiaramente la funzione del medio triplare che può essere applicato in qualsiasi ruota. E’ bene far notare che se qualche volta le due piramidi sviluppano la stessa tripla, una di esse deve essere sostituita con quella successiva in ordine triplare e cioè:

1 – 4 – 7 con quella di 2 – 5 – 8

2 – 5 – 8 con quella di 3 – 6 – 9

3 – 6 – 9 con quella di 1 – 4 – 7

E’ bene però non discostarsi dal criterio dei ritardi ed è opportuno eleggere sempre a capo gioco la tripla maggiormente in ritardo e ciò vale per gli appassionati che volessero fissare il loro gioco su di una sola tripla.

30 28 58 30 28 67

 


...

 

 
   
Pubblicitá  
   
 
   
 
   
 
   
 
 
Ricerca personalizzata
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=